Codice Etico

CARTA DEI PRINCIPI E DEI VALORI

– Introduzione
– Valori
– I nostri impegni: Sostenibilità, Innovazione e Competitività

AMBITO DI APPLICAZIONE

PARTE I. PRINCIPI DI CONDOTTA NEI RAPPORTI INTERNI

Tutela della dignità della Persona e dei Diritti umani
I rapporti con il Personale

Tutela della sicurezza
Conflitto di interessi
Tutela della riservatezza e delle informazioni aziendali
Utilizzo responsabile dei beni aziendali e dei sistemi informatici

PARTE II. PRINCIPI DI CONDOTTA NEI RAPPORTI CON GLI STAKEHOLDER
I rapporti con la Pubblica Amministrazione e le Pubbliche Istituzioni
I rapporti con l’Autorità giudiziaria e le Autorità di vigilanza e di controllo
I rapporti con le Organizzazioni politiche e sindacali
I rapporti con i Media
I rapporti con la comunità e il territorio
I rapporti con i Fornitori
I rapporti con i Concorrenti
Tutela dell’Ambiente

PARTE III.  MECCANISMI DI ATTUAZIONE E CONTROLLO
Rapporti tra il Codice Etico e il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. Lgs. 8 giugno 2001, n. 231
Diffusione e formazione
Segnalazioni
Sistema sanzionatorio

CARTA DEI PRINCIPI E DEI VALORI
Introduzione

Il presente Codice Etico costituisce l’insieme dei Valori e dei Principi alla base dell’attività di Caffè Borbone (“la Società”) e ne fissa le coordinate comportamentali e di condotta.

Il Codice mira a dotare la Società di una solida piattaforma valoriale, coerente con le scelte del Gruppo Italmobiliare cui appartiene (“il Gruppo”), come condizione necessaria per garantire un confronto costruttivo con tutti gli Stakeholder e le parti interessate e riafferma la tutela dei principi etici e di legalità come imprescindibile patrimonio del fare impresa.

È convinzione di Caffè Borbone che solo in un contesto eticamente fondato e ancorato a un’ampia concezione di sostenibilità, che integri in modo inscindibile la dimensione economica, sociale e ambientale garantendo il rinnovamento costante dei fattori produttivi, si possa perseguire un concreto scopo di creazione di valore nel lungo periodo.

Caffè Borbone, con il marchio Caffè Borbone, è oggi uno dei principali produttori di caffè in Italia. Attorno alla mission di “far diventare il rito del caffè un momento di piacere e relax” che nasce dal secolare culto del caffè napoletano, ha basato la propria crescita e il proprio successo, con l’obiettivo di essere per i propri clienti e partner un sinonimo di eccellenza per la qualità dei propri prodotti e del proprio approccio imprenditoriale.

I suoi processi e le sue attività industriali, operative e commerciali si propongono di coniugare obiettivi di incremento durevole del patrimonio della Società, un’adeguata remunerazione degli azionisti e un’accorta gestione del rischio, del rinnovamento del capitale umano e sociale e di tutela del patrimonio ambientale.

Il sistema di Corporate Governance di cui il presente Codice Etico fa parte integrante, è coerente con gli indirizzi adottati dal Gruppo ed è orientato a perseguire la massimizzazione del valore per i propri stakeholder all’interno di un percorso di adeguamento costante ai più elevati standard di responsabilità sociale di impresa.

L’osservanza dei principi e disposizioni del Codice Etico è il comportamento fondamentale che vincola gli amministratori, i dipendenti, i collaboratori e tutti coloro che operano a qualsiasi titolo con Caffè Borbone in tutti i rapporti interni e esterni alla società.

In particolare, i componenti il Consiglio di amministrazione sono tenuti a ispirarsi ai principi del Codice nel fissare gli obiettivi, nel proporre gli investimenti e realizzare i progetti; del pari i dirigenti, nel dare concreta attuazione all’attività di direzione, dovranno ispirarsi ai medesimi principi, sia all’interno, rafforzando così la coesione e lo spirito di reciproca collaborazione, sia nei confronti dei terzi che entrano in contatto con la Società.

Valori
Caffè Borbone si ispira e promuove nel proprio ambito di attività valori coerenti con le più avanzate prassi internazionali in tema di corporate governance, tra cui il Global Compact delle Nazioni Unite, un’iniziativa strategica di cittadinanza d’impresa per la promozione di una economia globale sana, inclusiva e sostenibile, rispettosa dei diritti umani, del lavoro e della salvaguardia dell’ambiente e coinvolta attivamente nel contrasto alla corruzione. Caffè Borbone condivide, sostiene e applica nella propria sfera di influenza i 10 Principi fondamentali del Global Compact delle Nazioni Unite[1].

I valori posti a fondamento della cultura imprenditoriale di Caffè Borbone:
Legalità

Caffè Borbone adotta quale valore imprescindibile del proprio operato il rispetto del principio di legalità e della legislazione vigente in Italia e nei contesti internazionali in cui opera.

Caffè Borbone si impegna affinché il Personale e i Collaboratori abbiano conoscenza dei requisiti di legge relativi alla propria funzione o al proprio mandato, potendo così riconoscere i possibili rischi e comprendere i comportamenti da adottare.

Integrità
Caffè Borbone si impegna ad agire con correttezza, onestà, lealtà e buona fede sia nei rapporti interni sia nei rapporti con i propri Stakeholder e richiede a tutti i Destinatari del Codice Etico di riconoscere, promuovere e realizzare tali valori.

Caffè Borbone persegue i propri obiettivi nel pieno e sostanziale rispetto dell’etica professionale e degli accordi sottoscritti e richiede ai Destinatari del Codice Etico senso di responsabilità personale e professionale.

Equità, dignità e tutela della Persona
Caffè Borbone annovera tra i suoi valori imprescindibili l’equità e la tutela della Persona, quale soggetto portatore di diritti e di valori.

Caffè Borbone si impegna a garantire la tutela dell’incolumità, dell’integrità psico-fisica, della libertà e della personalità morale di tutti i soggetti con cui entra in contatto nello svolgimento delle attività d’impresa.

Caffè Borbone rispetta la dignità della Persona, relazionandosi con eguale rispetto e considerazione, a prescindere dal sesso, dall’orientamento sessuale, dall’età, dalla nazionalità, dallo stato di salute, dalle opinioni politiche, dalla razza, dalle credenze religiose e in genere da qualsiasi caratteristica personale.

Caffè Borbone condanna qualsiasi forma di sfruttamento del lavoro minorile e dei lavoratori che si trovino in stato di bisogno.

Trasparenza e riservatezza
Caffè Borbone agisce con trasparenza nei confronti dei propri Stakeholder, dei componenti del personale, dei collaboratori, dei creditori e del pubblico in generale.

Caffè Borbone si impegna a diffondere comunicazioni e informazioni veritiere, complete e comprensibili, in modo da consentire a tutti i Destinatari di assumere decisioni consapevoli in merito alle relazioni da intrattenere con la Società.  Caffè Borbone considera la riservatezza un valore essenziale e fondamento della propria reputazione e della fiducia che vi ripongono gli azionisti e, in generale, gli Stakeholder.

Lotta alla corruzione

Caffè Borbone esclude e condanna ogni fenomeno di corruzione, concussione, induzione indebita e traffico di influenze, sia nel settore pubblico che in quello privato, e adotta misure di prevenzione e controllo finalizzate a evitare la commissione di tali reati nello svolgimento delle proprie attività.

Contrasto al fenomeno del riciclaggio
Caffè Borbone opera in conformità al principio della massima trasparenza nelle transazioni commerciali e finanziarie e predispone gli strumenti più opportuni al fine di contrastare il fenomeno del riciclaggio e del reimpiego di proventi illeciti, a livello nazionale e transnazionale.

Contrasto alle organizzazioni criminali
Caffè Borbone condanna ogni forma di organizzazione criminale di carattere nazionale e transnazionale e adotta misure idonee a prevenire il pericolo di un proprio coinvolgimento in relazioni e attività intrattenute a qualsiasi titolo e con qualsivoglia modalità, anche sotto forma di mera assistenza e aiuto, con tali organizzazioni.

Caffè Borbone non instaura alcun rapporto di natura lavorativa, di collaborazione o di investimento con soggetti, siano essi persone fisiche o giuridiche, di cui sia noto o sospetto il coinvolgimento in fatti di terrorismo o organizzazioni criminali, così come non finanzia o agevola alcuna attività riferibile a tali organizzazioni.

I nostri impegni: Sostenibilità, Innovazione e Competitività
Caffè Borbone è fermamente convinta che la superiorità competitiva sui mercati dipenda dalla forza creativa e innovativa di impresa e dalla capacità di coniugare nel lungo periodo sviluppo economico, crescita sociale e umana e tutela dell’ambiente.

Caffè Borbone aderisce alle politiche del Gruppo in materia di sostenibilità, affinché le decisioni e le azioni tengano in considerazione le sollecitazioni delle comunità di riferimento in un dialogo trasparente e costruttivo con gli Stakeholder.

Caffè Borbone contribuisce, con le informazioni relative ai propri processi, al Rapporto di Sostenibilità (la Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario di cui al D. Lgs. 30 dicembre 2016, n. 254) del Gruppo sui temi ambientali, sociali, attinenti al personale, alla sicurezza sul lavoro, al rispetto dei diritti umani, alla lotta contro la corruzione attiva e passiva, alla compliance con leggi e normativa di settore.

AMBITO DI APPLICAZIONE
Sono Destinatari del Codice Etico, salvo quanto espressamente stabilito nelle singole Sezioni del presente documento, i componenti degli Organi Sociali, il Personale, i Collaboratori[2], le Parti Terze[3].

Il Codice Etico costituisce un complesso di principi e norme alle quali il Personale deve uniformarsi, anche ai sensi di quanto previsto dai CCNL in materia di norme comportamentali e di sanzioni disciplinari. Il rispetto delle disposizioni del Codice Etico è richiesto nell’ambito dei contratti di lavoro di qualsiasi tipologia e natura, inclusi quelli che riguardano i dirigenti, il Personale a progetto, part-time e i contratti di collaborazione rientranti nella c.d. para-subordinazione.

Per i componenti degli Organi Sociali il rispetto del Codice Etico costituisce presupposto per l’instaurazione o la prosecuzione del rapporto con la Società.

L’applicazione del Codice Etico a Collaboratori e Parti Terze è subordinata alla sottoscrizione di dichiarazioni e/o all’inserimento nei contratti, nei mandati, negli incarichi o negli accordi di partnership che li legano alla Società di apposite clausole che impegnino il soggetto al rispetto del Codice Etico e che formalizzino le sanzioni per le violazioni di tale impegno.

PARTE I. PRINCIPI DI CONDOTTA NEI RAPPORTI INTERNI

Tutela della dignità della Persona e dei diritti umani
Caffè Borbone nel contesto della propria organizzazione promuove e sostiene condizioni di lavoro e rapporti interpersonali che favoriscano l’integrazione e la valorizzazione di differenti culture e stili di vita. Il rispetto delle diverse nazionalità, lingua, età, sesso e orientamenti sessuali, opinioni politiche o sindacali, indirizzi filosofici o convinzioni religiose e di disabilità fisiche sono elementi imprescindibili dei diritti e delle libertà fondamentali di ogni Persona.

Non è ammessa o tollerata alcuna forma di vessazione o comportamento offensivo, tale da determinare un degrado delle condizioni di lavoro.

I rapporti con il Personale
I rapporti con il Personale sono prioritariamente basati sui valori di correttezza, lealtà, trasparenza e rispetto reciproco e regolati, sotto l’aspetto contrattuale, in ottemperanza alle disposizioni normative vigenti in materia di lavoro.

I valori espressi dal Codice Etico rappresentano le regole di condotta a cui sono improntati i rapporti professionali e personali all’interno dell’Azienda. In nessun caso è ammesso perseguire o realizzare l’interesse privato o aziendale in violazione della legge, dei regolamenti, della normativa di settore, delle procedure interne e del sistema di controllo.

Tutte le persone della Società contribuiscono in maniera concreta al raggiungimento degli obiettivi aziendali, nel rispetto dei valori e delle regole di condotta dettate dal Codice Etico. I rapporti tra i diversi livelli di responsabilità devono svolgersi con lealtà e correttezza.

Il complesso delle competenze relazionali, intellettuali, organizzative e tecniche di ogni persona è considerato una risorsa strategica, che Caffè Borbone tutela e valorizza affinché le attitudini individuali trovino realizzazione e riconoscimento, anche attraverso adeguati percorsi di aggiornamento professionale.

Caffè Borbone garantisce parità di opportunità e di trattamento, sotto tutti gli aspetti, nel rispetto di ogni diversità;

Nell’ambito delle politiche di remunerazione, Caffè Borbone istituisce, sostenendo il valore della meritocrazia, sistemi incentivanti oggettivi e trasparenti, prevedendo obiettivi possibili e raggiungibili.

Caffè Borbone si impegna a far rispettare la legislazione in materia di privacy, alla cui osservanza richiama tutti i Destinatari, anche dopo la cessazione del rapporto di lavoro o di collaborazione, comunque intervenuto.

Tutela della Sicurezza
Caffè Borbone promuove e sostiene lo sviluppo di una politica e di un sistema di gestione della sicurezza idonee a garantire e tutelare l’integrità psico-fisica dei componenti del Personale, e di tutte le persone che operano, accedono o sostano negli spazi e nelle strutture delle Società.

Tutti i Destinatari sono tenuti ad assicurare il pieno rispetto delle norme di legge, delle procedure interne e di ogni altra disposizione prevista per prevenire rischi all’incolumità propria e altrui e per garantire la tutela della salute e igiene sui luoghi di lavoro.

Conflitto di interessi
L’attività di Caffè Borbone è condotta a favore di tutti i propri Stakeholder in base a principi di integrità, correttezza, lealtà e trasparenza. In nessun caso interessi di parte possono prevalere a discapito di un interesse globale e condiviso.

Nel caso in cui, nonostante le misure di prevenzione adottate, si crei una situazione di conflitto di interessi, Caffè Borbone si impegna a gestire la situazione in ottemperanza alle norme di legge e al principio della trasparenza.

Ai componenti degli Organi Sociali è richiesto di tenere un comportamento ispirato ad autonomia e indipendenza con le Pubbliche Istituzioni, le Istituzioni economiche e politiche, nonché con ogni altra persona fisica o giuridica.

Agli Organi Sociali è richiesto, in particolare:
– di valutare e comunicare agli organi di gestione e controllo le situazioni di conflitto d’interesse, anche potenziale, o di incompatibilità di funzioni, incarichi o posizioni all’esterno e all’interno di Caffè Borbone;

– di astenersi dal porre in essere atti che possano recare danni a Caffè Borbone e dal partecipare all’approvazione delle delibere dell’organo di appartenenza relative a oggetti che presentano profili, anche potenziali, di conflitto di interessi;
– di evitare di avvalersi delle informazioni riservate di cui siano a conoscenza in ragione della carica o della loro posizione per ottenere vantaggi personali, diretti e indiretti, o per farli ottenere a soggetti terzi.

Il Personale di Caffè Borbone, impegnandosi a rispettare i vincoli di trasparenza e lealtà nella propria attività, non potrà:

– assumere occupazioni alle dipendenze di terzi, nonché assumere incarichi di consulenza o altre responsabilità per conto dei terzi senza la preventiva autorizzazione della Società;
– assumere un ruolo decisionale o operativo in attività aziendali se può essere influenzato da interessi personali che siano tali da ostacolare l’assunzione di decisioni imparziali;
– avvantaggiarsi personalmente di opportunità di affari di cui sia venuto a conoscenza nello svolgimento delle proprie funzioni.

Tutela della riservatezza e delle informazioni aziendali

Le informazioni e la documentazione aziendale sono uno degli elementi principali del patrimonio della Società e quindi di ogni Stakeholder e la cui diffusione non autorizzata può creare danni economici e reputazionali.

Al Personale e ai collaboratori è richiesto di mantenere la massima riservatezza su documenti e, in generale, su tutte le notizie e informazioni apprese nel contesto di progetti di investimento e delle operazioni aziendali.

Il Personale e i Collaboratori non possono utilizzare le informazioni e la documentazione cui accedono nell’ambito delle loro funzioni per un uso che non sia professionale e sono tenuti al rigoroso rispetto del segreto professionale, commerciale o industriale. Le informazioni di carattere riservato possono essere rese note nell’ambito dell’organizzazione aziendale esclusivamente a coloro che dimostrano di averne necessità per motivi di lavoro.

È vietata per tutti i Destinatari qualsiasi forma di investimento personale, diretto o per interposta persona, che trovi la sua fonte in notizie aziendali riservate o in informazioni privilegiate.

Utilizzo responsabile dei beni aziendali e dei sistemi informatici

Ogni Destinatario è tenuto a operare con diligenza per tutelare i beni aziendali ed evitandone un utilizzo improprio, che possa essere causa di danno, di riduzione di efficienza o comunque contrario alle procedure aziendali.

Tutte le persone sono responsabili della protezione del patrimonio aziendale e dell’utilizzo dei sistemi informatici posti sotto il loro controllo diretto.

L’uso di internet e i messaggi di posta elettronica da account aziendali devono riferirsi unicamente a temi coerenti con l’attività lavorativa.

PARTE II. PRINCIPI DI CONDOTTA NEI RAPPORTI CON GLI STAKEHOLDER
I rapporti con la Pubblica Amministrazione e le Pubbliche Istituzioni

Caffè Borbone, nell’ambito delle proprie attività, intende promuovere un dialogo costruttivo e trasparente con le Istituzioni e la Pubblica Amministrazione, anche al fine di favorire una maggior conoscenza reciproca nell’ambito del dialogo tra settore pubblico e privato funzionale allo sviluppo della cultura d’impresa.

È vietato dare, offrire o promettere, anche indirettamente, denaro, beni, servizi, prestazioni o favori non dovuti (anche in termini di opportunità di impiego) a pubblici ufficiali e incaricati di pubblico servizio (italiani o di Paesi esteri) per influenzarne le decisioni in relazione a rapporti dai quali la Società possa trarre un qualsiasi vantaggio.

È inoltre vietata l’instaurazione di relazioni personali con la Pubblica Amministrazione unicamente volte a esercitare una impropria influenza e una indebita ingerenza nelle decisioni che vedono come controparte la Società.

Coloro che nell’ambito delle loro funzioni si trovino ad avere legittimamente rapporti con la Pubblica Amministrazione e le Pubbliche Istituzioni, hanno la responsabilità di verificare preventivamente, e con la dovuta diligenza, che quanto dichiarato e/o attestato, nell’interesse o per conto di Caffè Borbone, sia veritiero e corretto.

I rapporti con l’Autorità giudiziaria e le Autorità di vigilanza e di controllo
I rapporti con l’Autorità giudiziaria e le Autorità di vigilanza e di controllo sono improntati alla massima collaborazione e trasparenza.

Caffè Borbone si impegna a collaborare con l’Autorità giudiziaria e le Autorità di vigilanza e di controllo, qualora siano svolte indagini nei suoi confronti o nei confronti di partner commerciali, evitando di ostacolarne in qualsiasi modo, attivo o passivo, l’attività istituzionale.

Nello specifico, è vietato:

– esercitare pressioni sulla persona chiamata a rendere dichiarazioni davanti all’Autorità giudiziaria e alle Autorità di vigilanza e di controllo, al fine di indurla a non rendere dichiarazioni o a rendere dichiarazioni mendaci;

– aiutare chi abbia realizzato un fatto penalmente rilevante a eludere le investigazioni delle Autorità, o a sottrarsi alle ricerche di queste.

Nell’ambito delle comunicazioni e segnalazioni di tipo periodico e nei rapporti di carattere specifico, Caffè Borbone si impegna a garantire la completezza e l’integrità delle notizie fornite e l’oggettività delle valutazioni compiute, svolgendo gli adempimenti richiesti secondo le scadenze previste dalla legge o richieste dalle Autorità.

È vietato dare, offrire o promettere, anche indirettamente, ai rappresentanti dell’Autorità giudiziaria e delle Autorità di vigilanza e di controllo denaro, doni, beni, servizi, prestazioni o favori (anche in termini di opportunità di impiego) per ottenere un trattamento o un esito favorevole non dovuto in occasione di verifiche, ispezioni o accessi documentali.

I rapporti con le Organizzazioni politiche e sindacali
La partecipazione da parte del Personale a organizzazioni politiche avviene al di fuori dell’orario di lavoro e senza alcun collegamento con la funzione svolta presso Caffè Borbone.

Caffè Borbone si astiene da qualsiasi pressione diretta o indiretta nei confronti di esponenti politici al fine di ottenere indebiti vantaggi.

Ogni eventuale erogazione di contributi diretti o indiretti, in denaro, in natura, o in altra forma a partiti politici, movimenti, comitati e altre organizzazioni politiche e sindacali è erogato nei limiti e nel rispetto della trasparenza richiesta dalle leggi e regolarmente registrato ai sensi delle procedure e prassi contabili interne.

I rapporti con i Media
Caffè Borbone riconosce e apprezza il ruolo informativo svolto dai Media e dagli analisti in termini di educazione finanziaria e di comunicazione al pubblico.

Le comunicazioni di Caffè Borbone verso gli organi di informazione devono risultare veritiere, chiare, trasparenti, e devono mostrarsi coerenti, accurate e conformi alle politiche e ai programmi aziendali, con l’unico limite delle esigenze di riservatezza che talune informazioni possono presentare.

Il dipendente o il collaboratore invitato, in nome o in rappresentanza di Caffè Borbone, a intervenire come relatore a convegni, congressi o seminari, o a redigere articoli rivolti al pubblico deve essere preventivamente autorizzato dagli Organi Sociali e dalle funzioni aziendali competenti.

Le strategie e le pratiche di promozione di Caffè Borbone rispettano i valori espressi nel Codice Etico. La Società cura le informazioni pubblicate sul sito web istituzionale e sugli altri mezzi di comunicazione interattivi in modo da renderle strumenti completi, efficace e in linea con le attese informative dei destinatari.

I rapporti con la comunità e il territorio
Caffè Borbone ritiene di massima importanza il rapporto con il territorio e sostiene le iniziative di associazioni, fondazioni e organizzazioni non profit sui temi della cultura, del sociale, dell’ambiente, della salute, dello sport, dello spettacolo e dell’arte.

Il sostegno finanziario è destinato solo a eventi o a enti che offrono garanzie di serietà e nei cui confronti possa escludersi attività volte a pregiudicare il rispetto dei valori e dei principi di condotta espressi dal Codice Etico.

I rapporti con i Fornitori
I criteri di selezione dei Fornitori sono subordinati a valutazioni trasparenti e obiettive circa la professionalità e la struttura imprenditoriale, e tengono conto della qualità, del prezzo e delle modalità di svolgimento del servizio.

I fornitori vengono selezionati valutando altresì la loro capacità di far fronte agli obblighi di riservatezza che la natura del servizio offerto impone.

È vietato ai Destinatari offrire, promettere o dare denaro, beni, utilità o qualsiasi altro beneficio (sia diretto sia indiretto) che non trovi adeguata giustificazione nel contesto del rapporto contrattuale con il Fornitore o che sia comunque finalizzato a ottenere un trattamento di favore per la Società.

È altresì vietato accettare la promessa o la dazione di denaro, beni o altra utilità da parte del Fornitore per compiere atti in violazione del dovere di fedeltà o degli obblighi inerenti al proprio ufficio ovvero con l’unico fine di favorire il Fornitore presso la Società.

I Fornitori sono sensibilizzati a svolgere la loro attività seguendo standard di condotta coerenti con quelli indicati nel Codice Etico. Caffè Borbone, a tutela della propria immagine e a salvaguardia delle proprie risorse, non intratterrà rapporti con soggetti che non intendano o che hanno dimostrato di non operare nel rispetto della normativa vigente e/o secondo i valori espressi dal Codice Etico.

I rapporti con i Concorrenti

Caffè Borbone crede nel valore della libera e corretta concorrenza quale strumento fondamentale per lo sviluppo e per la definizione della migliore offerta in tutti i campi in cui opera. A tal fine, si impegna a operare con la massima trasparenza nel rispetto delle norme vigenti in tema di antitrust e nel pieno rispetto dei propri concorrenti.

Nel caso di contatti con Società terze o concorrenti i Destinatari dovranno astenersi dal fornire informazioni, notizie o dati riservati che possano ingenerare iniziative o comportamenti contrari alle norme e alle leggi relative alla tutela del mercato e della concorrenza.

Tutela dell’Ambiente
Caffè Borbone si impegna a rispettare la vigente normativa in materia di tutela e protezione ambientale e a promuovere una conduzione delle proprie attività ispirata al corretto utilizzo delle risorse e al rispetto dell’ambiente.

Caffè Borbone, coerentemente con gli indirizzi del Gruppo, adotta politiche e prassi operative volte a:

– minimizzare, mitigare e bilanciare gli impatti ambientali generati dalle attività;

– privilegiare l’adozione di misure volte a prevenire eventuali pregiudizi all’ambiente attraverso programmi di prevenzione dei rischi e di miglioramento continuo delle tecnologie impiegate e delle pratiche di gestione e controllo, anche oltre i requisiti e parametri dettati dalla normativa in vigore;

– promuovere l’uso responsabile delle risorse naturali e la riduzione dei consumi;

– assicurare la trasparenza verso gli Stakeholder e, in particolare, verso la comunità e il territorio in cui è esercitata l’attività industriale.

– promuovere l’adozione delle best practice internazionali in tema di processi industriali, dei più elevati standard di qualità, sicurezza, tutela ambientale e di politiche di innovazione di processo e di prodotto verso soluzioni sostenibili ed ecocompatibili.

PARTE III. MECCANISMI DI ATTUAZIONE E CONTROLLO

Rapporti tra il Codice Etico e il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. Lgs. 8 giugno 2001, n. 231

[Il Codice Etico costituisce presupposto ed è parte integrante del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo adottato da Caffè Borbone[4] ai sensi e agli effetti del D. Lgs. 8 giugno 2001, n. 231.

L’Organismo di Vigilanza di Caffè Borbone, nominato dal Consiglio di Amministrazione ai sensi del D. Lgs. 8 giugno 2001, n. 231, è chiamato a vigilare sull’osservanza del Codice Etico.]

Il Consiglio di Amministrazione è chiamato, attraverso le proprie decisioni e azioni, a promuovere presso Caffè Borbone un clima etico coerente con i valori espressi dal Codice Etico.

L’attuazione operativa delle regole di condotta del Codice Etico è nelle responsabilità degli Amministratori a tal fine delegati e di tutto il Personale della Società, ciascuno per la propria competenza.

[È compito del Consiglio di Amministrazione, anche sulla base degli interventi correttivi o migliorativi proposti dall’Organismo di Vigilanza, aggiornare il Codice Etico al fine di adeguarlo all’evoluzione della sensibilità civile e sociale o al mutamento delle normative e delle prassi di riferimento.]

Diffusione e formazione
Caffè Borbone si impegna a garantire la diffusione e la conoscenza del Codice Etico tra i Destinatari, anche attraverso la pubblicazione del documento sul sito web istituzionale.

La Società si impegna ad attuare specifici programmi di formazione destinati al Personale e agli Organi Sociali, con lo scopo di garantire l’effettiva conoscenza del Codice Etico. L’attività di formazione è obbligatoria per coloro a cui è destinata.

Segnalazioni

Caffè Borbone adotta le misure ritenute più opportune per facilitare la tempestiva segnalazione di violazioni del Codice Etico, ispirandosi ai principi e alle prescrizioni di cui alla L. 30 novembre 2017, n. 179 in materia di Whistleblowing.

Il dovere di segnalazione coinvolge tutto il Personale e i componenti degli Organi Sociali e riguarda fatti o comportamenti in violazione del Codice Etico di cui essi siano a diretta conoscenza o di cui siano venuti a conoscenza tramite comunicazione altrui.

La segnalazione può essere anche anonima. Le segnalazioni devono essere il più possibile circostanziate e fondate su elementi di fatto.

[La segnalazione deve avvenire all’indirizzo di posta elettronica dell’Organismo di Vigilanza di Caffè Borbone o attraverso posta ordinaria indirizzata all’Organismo di Vigilanza presso la sede della Società. Entrambi i canali di segnalazione garantiscono la protezione della riservatezza dell’identità del segnalante.]

[La segnalazione è gestita secondo le prescrizioni e le procedure previste dal paragrafo “Whistleblowing e gestione delle segnalazioni” del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo di Caffè Borbone, che qui si intende richiamato.]

La Società vieta qualsiasi atto di ritorsione o discriminatorio, diretto o indiretto, nei confronti del segnalante per motivi collegati, direttamente o indirettamente, alla segnalazione, anche laddove la segnalazione dovesse rivelarsi infondata nel merito.

La Società si riserva ogni azione contro chiunque effettui con dolo o colpa grave segnalazioni non veritiere oppure finalizzate a danneggiare la Società, gli Organi Sociali o il Personale.

Sistema sanzionatorio

Caffè Borbone condanna qualsiasi comportamento difforme dalle previsioni del Codice Etico, anche qualora il comportamento sia realizzato nell’interesse della Società ovvero con l’intenzione di arrecarle un vantaggio.

[Alle violazioni del Codice Etico si applica il sistema sanzionatorio adottato ai sensi del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo di Caffè Borbone, che qui si intende richiamato.]

________________________________

[1] https://www.unglobalcompact.org/what-is-gc/mission/principles;

[2] Collaboratori: coloro che, in forza di un contratto o di un mandato, agiscono in nome e per conto de Caffè Borbone (consulenti, intermediari, procuratori speciali);

[3] Parti Terze: coloro che intrattengono relazioni commerciali con Caffè Borbone (fornitori, clienti, partner, investitori), i quali, in ragione della natura del rapporto, sono espressamente richiamati a conoscere e a rispettare il Codice Etico. [4] Le parti evidenziate nella presente sezione saranno da considerarsi pienamente operative ad esito dell’approvazione del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

LA NOSTRA PRODUZIONE

AGGIORNAMENTO OGNI ORA

CIALDE PRODOTTE 2020
689.716.980
CIALDE PRODOTTE OGGI
1.470.495
CAPSULE PRODOTTE 2020
835.713.480
CAPSULE PRODOTTE OGGI
1.649.020
CAFFÈ IN GRANI (KG) 2020
4.555.001
CAFFÈ IN GRANI OGGI (KG)
6.057

*Nespresso ® e *Nescafé ® *Dolce Gusto ® sono marchi registrati di Societè des Produits Nestlè ® S.A.
Caffè Borbone Srl è produttore autonomo non collegato alla Societè des Produits Nestlè® S.A.
La compatibilità delle capsule Caffè Borbone è funzionale all’utilizzo con macchine da caffè ad uso domestico Nespresso ® – Nescafé ® Dolce Gusto ®.

*Lavazza ®, *A Modo Mio ®, *Lavazza A Modo Mio ®, *Espresso Point ® e *Lavazza Espresso Point ® sono marchi di proprietà di Luigi Lavazza S.p.A. ®.
Caffè Borbone Srl è produttore autonomo non collegato alla Luigi Lavazza S.p.A.®.
La compatibilità delle capsule Caffè Borbone è funzionale all’utilizzo con macchine da caffè ad uso domestico Lavazza ® Espresso Point ® – Lavazza ® A Modo Mio ®.