Caffè e cornetto sono la colazione preferita di molti italiani e non solo, infatti iniziare la giornata con qualcosa di gustoso che ci dia energia è l’ideale. Al bar o a casa è difficile rinunciare a questo tipo di colazione, infatti  si stima che un’alta percentuale di italiani spende almeno 2€ al giorno per la colazione al bar, probabilmente non solo perché caffè e cornetto sono un must ma anche per praticità, magari andando al lavoro, ma vuoi mettere la golosità di una colazione del genere rispetto a qualche triste biscottino?
Tant’è che  molte persone cercano anche di riprodurre la colazione con caffè e cornetto anche a casa, magari utilizzando ingredienti più genuini o comunque si limitano a fare colazione al bar solo nel week end per cercare di stare attenti con la linea … ma qual è la storia della colazione con caffè e cornetto, come è nata questa coppia golosa e perfetta?

Le origini della colazione con caffè e cornetto

Tutto inizia nel 1529 quando l’esercito ottomano si stava ritirando dalle mura di Vienna che aveva assediato; in seguito al loro abbandono  vengono trovati, tra i resti dell’accampamento, dei barili pieni di frutti mai visti prima,  erano chicchi di caffè. I viennesi non hanno immediatamente amato la bevanda che si ricavava da essi, infatti la consideravano troppo amara per essere bevuta da sola.

Per questo motivo si decise di preparare qualcosa che accompagnasse questa bevanda amara, magari qualcosa di dolce che potesse equilibrare nella maniera più giusta l’aroma forte del caffè.
Alcuni pasticcieri così crearono la brioche da noi tanto amata, nacque così il cornetto che ha forma della mezzaluna islamica che si trova sulla bandiera della Turchia, proprio per ricordare l’impero ottomano.

Probabilmente i viennesi, secoli fa, non immaginavano neppure che l’unione tra caffè e cornetto avrebbe avuto un successo secolare e che sarebbe stata per secoli la colazione preferita dai golosi di tutto il mondo.

SCOPRI IL CAFFE’ BORBONE MOKA

Il blog di caffè Borbone

Top