Da sempre le popolazioni nomadi nel deserto sono solite bere tè caldo contro l’afa; infatti i Tuareg bevono abitualmente infusi bollenti nelle ore più calde.

Perché una bevanda calda riuscirebbe a farci sentire meno caldo? La risposta è stata data da uno studio scientifico sull’argomento, attraverso il quale, i ricercatori hanno dimostrato che si può bere tè caldo contro l’afa perché  l’assunzione di quest’ultimo aumenterebbe la sudorazione e di conseguenza si andrebbe ad equilibrare la temperatura interna del nostro organismo. In questo modo sentiamo meno caldo.

Bere tè caldo d’estate: cosa dice la ricerca scientifica

Che una bevanda calda ci aiuti a combattere il caldo è dimostrato da uno studio condotto su dei ciclisti i quali sono stati monitorati con dei sensori per misurare la temperatura e con un boccaglio che rilevasse la quantità di ossigeno consumato oltre all’anidride carbonica prodotta in movimento.  Oltre ai parametri corporei dei ciclisti, i ricercatori hanno misurato anche la temperatura dell’aria e il grado di umidità, dopo di che, hanno dato da bere ad alcuni ciclisti dell’acqua calda e ad altri acqua fredda. Coloro che mentre pedalavano bevevano acqua calda accumulavano meno calore perché sudavano di più.

Quindi è in questo senso che bere tè caldo contro l’afa è davvero indicato.

La cosa importante da tenere a mente è che la temperatura del nostro corpo si equilibra tramite il sudore solo se quest’ultimo ha modo di evaporare, dato che, la funzione del sudore, evaporando, è proprio quella di abbassare la temperatura corporea. In caso contrario, bere bevande calde quando fa caldo può essere controproducente se il sudore non riesce ad evaporare dalla pelle, quindi non dobbiamo assolutamente coprirci con tessuti non traspiranti che rischiano di occludere la pelle non facendo evaporare il sudore e ovviamente trattenendo il calore.

SCOPRI IL TE’ AL LIMONE CAFFE’ BORBONE

 

 

 

Il blog di caffè Borbone

Top