Alcune persone pensano che bere caffè possa portare problemi allo stomaco anche in soggetti sani e quindi evitano di bere caffè anche se lo amano; ma è vero che il caffè provoca il reflusso gastrico?

Certo che no! Questo è uno dei miti da sfatare su caffè e stomaco, difatti se a consumare caffè è una persona in buona salute e che non ha problemi di stomaco pregressi, non può avere alcun problema  nel bere caffè. Ovviamente, come è bene ricordare, il caffè va sempre assunto con moderazione per poter giovare a pieno di tutti i suoi benefici per la nostra salute.

Caffè e stomaco: quanti caffè possiamo bere?

Secondo alcuni studi effettuati sul rapporto tra stomaco e caffè si è evinto che gli effetti del caffè o comunque della caffeina, che sappiamo può essere presente in diverse bevande e alimenti,  non provocano danni ad uno stomaco sano come ad esempio il reflusso gastrico.
Quindi possiamo affermare che il caffè, bevuto in maniera moderata e responsabile, non causa il reflusso gastrico e che quest’ultimo, invece, può essere provocato da uno stile di vita scorretto, un’alimentazione poco sana e l’assunzione di alcolici, fumo e grassi eccessivi.

Il consiglio quindi è quello di bere al massimo tre caffè al giorno senza rinunciare al gusto e ai benefici della nostra bevanda preferita e di avere uno stile di vita sano ed equilibrato.

Coloro che invece hanno già problemi gastrici devono tenere un’attenzione maggiore per la propria alimentazione ed evitare assolutamente cibi e bevande acide ma non devono per forza rinunciare al caffè, una tazzina di un buon caffè, magari a colazione, non può far male a nessuno, anzi, può essere una buona dose di energia e di antiossidanti, necessari al nostro organismo.

SCOPRI IL CAFFE’ BORBONE MISCELA BLU

 

 

 

 

Il blog di caffè Borbone

Top