Il caffè ginseng negli ultimi tempi è diventato una bevanda molto consumata anche in occidente; ha infatti origini orientali e nasce proprio per la salute ed il benessere del nostro organismo.

Per la medicina cinese è un rimedio universale adatto specialmente per anziani e sportivi, quindi dobbiamo preferire il ginseng al posto del caffè?

Il principio attivo di questa pianta sono le saponine, molecole che si trovano nelle pinte e che donano entusiasmo ed eccitazione.

Il ginseng agisce su ipotalamo e ipofisi migliorando le nostre prestazioni psico- fisiche ed agendo come antistress.

Ma se anche il caffè ha effetti simili sul nostro organismo, perché scegliere il ginseng al posto del caffè? Vediamolo insieme.

Ginseng o caffè? Quale scegliere

Alcuni pensano che il ginseng possa avere minori effetti indesiderati sul nostro organismo ma questo non è assolutamente accertato. Possiamo di certo affermare che in una tazzina di ginseng c’è meno caffeina dato che non è una bevanda pura ma un mix di caffè e radice di ginseng.

Il caffè invece se bevuto in maniera moderata, quindi se si assumono solo circa 3 caffè al giorno, non ha alcuna controindicazione sul nostro organismo, anzi, può avere solo effetti benefici.

Pertanto anche se si dovesse esagerare con il ginseng si potrebbero avere controindicazioni quali insonnia, nervosismo e mal di testa proprio come quando si esagera con l’assunzione di caffeina.

Fondamentalmente decidere di preferire il ginseng al posto del caffè può solo dipendere dai propri gusti personali, cioè basta scegliere quello che ci piace di più!

Sia il ginseng che il caffè sono ottimi ricostituenti per il nostro organismo quindi possiamo tranquillamente alternarli in una giornata e assumerli in maniera moderata per pause salutari e gustose.

SCOPRI IL CAFFE’ GINSENG CAFFE’ BORBONE

 

 

 

 

Il blog di caffè Borbone

Top