Vi è mai capitato di sentire solo l’aroma del caffè per sentirvi meglio, magari più svegli? Secondo uno studio condotto dalla dottoressa Madzharov, esperta di branding sensoriale, è sicura l’azione dell’aroma di caffè contro la stanchezza mentale.

Secondo questa ricerca chi annusa il caffè ha immediatamente capacità sensoriali maggiori rispetto a chi non lo fa. Ma vediamo nel dettaglio cosa dice in merito questa ricerca scientifica sull’aroma di caffè contro la stanchezza mentale.

Aroma di caffè: come agisce contro la stanchezza mentale

Per questo studio è stato selezionato un campione di 100 studenti frequentanti lo stesso corso di studi e i quali sono stati sottoposti ad un test di algebra.

Gli studenti sono stati suddivisi in due gruppi, il primo svolgeva il test in un’aula in cui si sentiva il profumo del caffè, il secondo gruppo, invece, svolgeva l’esame in condizioni normali.

Gli studenti del primo gruppo pur avendo soltanto sentito l’aroma di caffè, quindi senza assumere caffeina, hanno svolto meglio e in minor tempo il test.

Secondo la ricercatrice l’aroma di caffè contro la stanchezza mentale funziona perché il nostro cervello, percependo l’odore di caffè lo associa direttamente all’assunzione di caffeina, suggestionandosi ma rendendoci più vigili.

Considerando questi risultati è molto probabile che la sensazione che abbiamo al mattino sentendo il profumo di caffè possa essere spiegata scientificamente, perché molte persone si sentono già immediatamente più sveglie ed energiche e ora sappiamo che non è un caso data l’azione dell’aroma di caffè contro la stanchezza mentale.

 

SCOPRI IL CAFFE’ BORBONE MOKA

Il blog di caffè Borbone

Top