Bevi il caffè amaro? Ecco cosa dice la scienza

Bere il caffè amaro o zuccherato è da sempre una preferenza che divide il popolo.
C’è chi preferisce il caffè amaro, perché ne vuole assaporare tutte le sfumature senza l’interferenza dello zucchero, chi invece non si ritiene un estimatore e predilige il caffè zuccherato per fare il carico di energia. Non c’è una regola, ognuno assume il caffè secondo il proprio il gusto.


Ma stando alle ultime notizie pare che gli estimatori del caffè “al naturale” nascondano un animo inquieto. Sarà vero?

A creare maretta sul web pare sia stato un vecchio articolo a cura dell’università di Innsbruck, ritornato in auge dopo la citazione del seguitissimo Reader’s Digest. Secondo l’università austriaca pare che ci sia una netta correlazione tra tendenze psicopatiche e la preferenza dei gusti amari. Secondo questa tesi fareste bene, prima di frequentare una persona, a capire i suoi gusti.

La tesi è ritornata a far discutere in seguito ad un ulteriore studio portato avanti dalla Roosevelt University di Chicago che ha voluto approfondire le analisi, di fatto attenuandone notevolmente i risultati.

Steven Meyers, docente di psicologia, critica lo studio di Innsbruck, asserendo che “I risultati devono essere interpretati con cautela e dovrebbero essere replicati più volte da altri prima di meritare credito”.

La disputa: caffè amaro o zuccherato?

Insomma, è guerra! Il team di Innsbruck, da una parte, sostiene una correlazione tra predilezione per cibi amari e una sorta di piccolo “sadismo quotidiano”, ritenendo riconoscendo nelle persone amanti del caffè edulcorato, tratti della personalità più teneri e inclini alla simpatia. Dall’altra parte  lo staff di Chicago, guidato da Meyer, sottolinea come invece le preferenze di gusto siano influenzate dalla nostra esperienza e non non solo dai tratti di personalità,  che tendono ad adattarsi con l’età. 

Sempre secondo Meyer i bevitori di caffè amaro – aggiunge – potrebbero essere semplicemente amanti del cibo healthy, accusando la ricerca austriaca di non essere esaustiva.

Una notizia davvero bizzarra che abbiamo voluto condividere con voi. Per noi di Caffè Borbone, comunque restano solo supposizioni e v’invitiamo a bere il caffè nel modo in cui preferite. Non vi giudicheremo per questo!

LA NOSTRA PRODUZIONE

AGGIORNAMENTO OGNI ORA

CIALDE PRODOTTE 2020
683.219.530
CIALDE PRODOTTE OGGI
1.487.560
CAPSULE PRODOTTE 2020
827.452.740
CAPSULE PRODOTTE OGGI
1.963.860
CAFFÈ IN GRANI (KG) 2020
4.512.587
CAFFÈ IN GRANI OGGI (KG)
14.112

*Nespresso ® e *Nescafé ® *Dolce Gusto ® sono marchi registrati di Societè des Produits Nestlè ® S.A.
Caffè Borbone Srl è produttore autonomo non collegato alla Societè des Produits Nestlè® S.A.
La compatibilità delle capsule Caffè Borbone è funzionale all’utilizzo con macchine da caffè ad uso domestico Nespresso ® – Nescafé ® Dolce Gusto ®.

*Lavazza ®, *A Modo Mio ®, *Lavazza A Modo Mio ®, *Espresso Point ® e *Lavazza Espresso Point ® sono marchi di proprietà di Luigi Lavazza S.p.A. ®.
Caffè Borbone Srl è produttore autonomo non collegato alla Luigi Lavazza S.p.A.®.
La compatibilità delle capsule Caffè Borbone è funzionale all’utilizzo con macchine da caffè ad uso domestico Lavazza ® Espresso Point ® – Lavazza ® A Modo Mio ®.